Benoit-PaireBergamo ospita la decima edizione del Trofeo FAIP-Perrel (42.500€, Play-It), tra gli eventi più longevi del panorama italiano, anche nel 2015 con un ottimo campo di partecipazione. Oltre a una buona entry list con un cut-off intorno al numero 210 ATP, annunciate tre delle quattro wild card per il tabellone principale: oltre a Federico Gaio, stabilito dalla Federazione Italiana Tennis, i bergamaschi possono tifare per l’idolo di casa Andrea Falgheri, sempre molto seguito al Trofeo FAIP-Perrel. C’è poi curiosità per il giovane francese Enzo Couacaud, 20 anni ancora da compiere e già numero 239 ATP. La sua wild card conferma l’attenzione che Bergamo riserva ai giovani (anni fa giocarono due giovanissimi Tsonga e Gulbis), mentre per il quarto nome c’è un ballottaggio tra alcuni nomi di rilievo, tutti top-100. Non ci sarà Simone Bolelli, perchè entrato in tabellone all’ATP 500 di Rotterdam”. A proposito di grandi nomi, le qualificazioni saranno impreziosite dalla presenza di Benoit Paire, talentuoso francese che appena un anno e mezzo fa era numero 24 ATP e nel 2013 ha raggiunto una splendida semifinale agli Internazionali BNL d’Italia. E’ sceso al numero 149 ATP ma è in buone condizioni: a inizio stagione ha vinto un torneo future e ha passato un turno al torneo ATP di Montpellier. A proposito di qualificazioni, gli altri inviti andranno a Simone Roncalli, Nicolò Turchetti e i bergamaschi Andrea Scatizzi e Leonardo Maffeis.

Intanto confermato che FAIP e Perrel, i due title sponsor, sosterranno il torneo per un secondo triennio. Per celebrare la decima edizione, il Trofeo FAIP-Perrel ha pensato al la realizzazione di un villaggio fuori dal PalaNorda. Si chiamerà “Baci&Abbracci Sport Village” e segna il ritorno del title sponsor delle prime tre edizioni. Confermata la totale sinergia tra il torneo e i tennis club della zona. Oltre allo storico Tennis Club Bergamo, daranno una mano il Tennis Club Città dei Mille, il Tennis Club Ranica (dove saranno a disposizione i campi di allenamento), il Tennis Club Montecchio di Alzano Lombardo e gli altri club della zona, che forniranno i raccattapalle. Si parte sabato 7 febbraio con le qualificazioni (si gioca ad Alzano Lombardo e alla Palestra Italcementi di Bergamo), poi lunedì 9 scatta il tabellone principale. E il PalaNorda diventerà il teatro tennistico più importante della settimana.

Intanto confermato che FAIP e Perrel, i due title sponsor, sosterranno il torneo per un secondo triennio. Per celebrare la decima edizione, il Trofeo FAIP-Perrel ha pensato al la realizzazione di un villaggio fuori dal PalaNorda. Si chiamerà “Baci&Abbracci Sport Village” e segna il ritorno del title sponsor delle prime tre edizioni. Confermata la totale sinergia tra il torneo e i tennis club della zona. Oltre allo storico Tennis Club Bergamo, daranno una mano il Tennis Club Città dei Mille, il Tennis Club Ranica (dove saranno a disposizione i campi di allenamento), il Tennis Club Montecchio di Alzano Lombardo e gli altri club della zona, che forniranno i raccattapalle. Si parte sabato 7 febbraio con le qualificazioni (si gioca ad Alzano Lombardo e alla Palestra Italcementi di Bergamo), poi lunedì 9 scatta il tabellone principale. E il PalaNorda diventerà il teatro tennistico più importante della settimana.

Intanto confermato che FAIP e Perrel, i due title sponsor, sosterranno il torneo per un secondo triennio. Per celebrare la decima edizione, il Trofeo FAIP-Perrel ha pensato al la realizzazione di un villaggio fuori dal PalaNorda. Si chiamerà “Baci&Abbracci Sport Village” e segna il ritorno del title sponsor delle prime tre edizioni. Confermata la totale sinergia tra il torneo e i tennis club della zona. Oltre allo storico Tennis Club Bergamo, daranno una mano il Tennis Club Città dei Mille, il Tennis Club Ranica (dove saranno a disposizione i campi di allenamento), il Tennis Club Montecchio di Alzano Lombardo e gli altri club della zona, che forniranno i raccattapalle. Si parte sabato 7 febbraio con le qualificazioni (si gioca ad Alzano Lombardo e alla Palestra Italcementi di Bergamo), poi lunedì 9 scatta il tabellone principale. E il PalaNorda diventerà il teatro tennistico più importante della settimana.

Le qualificazioni possono definirsi un torneo nel torneo. Il cut-off è stato fissato clamorosamente al numero 421 ATP, un “taglio” che alcuni challenger non hanno nemmeno nel tabellone principale. Con un livello medio altissimo, è normale trovare alcune sfide di qualità superiore. Occhi puntati soprattutto su due match: Trevisan-Lokoli e Napolitano-Pavlasek. Matteo Trevisan, ex grande promessa del nostro tennis, nel 2014 giocò un ottimo torneo proprio a Bergamo, conquistando i quarti partendo dalle qualificazioni. Ma può fare altrettanto Laurent Lokoli, francese della Corsica che lo scorso anno si è fatto notare al Roland Garros, acciuffando il tabellone principale da numero 406 ATP. Vent’anni compiuti a ottobre, è figlio di un ex calciatore del Paris Saint Germain degli anni 70 e qualcuno lo ha soprannominato “El Loco”. Con il suo gioco d’attacco, ad alcuni connazionali ricorda Jo Wilfried Tsonga. Attesa anche per la sfida tra Stefano Napolitano (classe 1995) e il ceco Adam Pavlasek, nato nel 1994. Il giovane azzurro, che sta portando avanti la sua crescita in modo graduale (oggi è n. 450 ATP), sfida un giocatore che a inizio anno si è fatto notare alla Hopman Cup di Perth, battendo anche il nostro Fabio Fognini. Pavlasek è noto anche per aver avuto una liason con Petra Kvitova, quattro anni più grande di lui. Nel complesso, l’Italia schiera otto giocatori: oltre ai già citati Trevisan e Napolitano, scenderanno in campo Nicolò Turchetti, Matteo Tondini, Simone Roncalli, Claudio Scatizzi e e Leonardo Maffeis. Senza dimenticare l’eterno Flavio Cipolla, che a 31 anni ha ancora voglia di mettersi in gioco ed esordirà contro il fracese Jules Marie. Il tabellone è guidato dal francese Axel Michon e vi trovano spazio giocatori di livello come Jonathan Eysseric, Uladzimir Ignatik e il lituano, ma bergamasco d’adozione, Laurynas Grigelis.