Nadia FanchiniNadia Fanchini torna sul podio a cinque anni di distanza dal terzo posto nel superG di Haus im Ennstal e conquista il suo primo podio in gigante dopo averci girato intorno per tutta la stagione. Un podio fortemente voluto quello della finanziera di Artogne che, quinta a metà gara, è partita nella seconda estremamente determinata ad ottenere il risultato. Solo la super Anna Fenninger, che oggi conquista la leadership nella generale di Coppa del Mondo, riesce a rimanere davanti all’azzurra, che invece si mette alle spalle Brem, Shiffrin e il rimontante duo azzurro: Federica Brignone, quinta con nove posizioni recuperate nella seconda manche, e Marta Bassino, sesta dal nono posto della prima parte. Il posto d’onore di Nadia Fanchini corona una prova eccellente delle azzurre che sono in quattro fra le prime dieci e in sette fra le prime 17 della classifica. Manuela Moelgg è decima, Francesca Marsaglia è 15/a, Irene Curtoni 16/a e Elena Curtoni 17/a. Italia davvero a valanga che porta cinque atlete alle finali di Meribel nella disciplina: Brignone (5/a), Fanchini (8/a), Curtoni (13/a), Moelgg (17/a) e Bassino che acciuffa il 24/o posto grazie al grande risultato odierno e a soli 18 anni disputerà la finale di Coppa del Mondo per la seconda volta consecutiva (lo scorso anno da campionessa Mondiale juniores).

(fonte: fisi)