MalagoCambiamento si auspicava e cambiamento è stato nella galassia del CONI. Il nuovo presidente è Giovanni Malagò eletto con 40 voti, mentre Raffaele Pagnozzi si è fermato a 35. Espressioni di grande soddisfazione sono arrivate da tre atlete che hanno fanno grande lo sport azzurro. In primis Federica Pellegrini, che ben conosce Malagò essendo tesserata per la Canottieri Aniene, il circolo guidato dal neo presidente del CONI, la quale ritiene che il governo dello sport italiano sia in ottime mani.  Alessandra Sensini, olimpionica del windsurf, e la campionessa di canoa Josefa Idem preannunciano un quadriennio di crescita e cambiamento.

Giovanni Malagò, nato a Roma il 13 marzo 1959, è laureato in economia e commercio e ha due figlie gemelle. Titolare della società Samocar, ha vinto tre titoli italiani di calcio a 5 con la Roma RCB e partecipato con la Nazionale ai mondiali in Brasile nel 1986, oltre a praticare diverse altre discipline. Presidente del Circolo Canottieri Aniene dal 1997, è entrato a far parte della giunta esecutiva del CONI nel 2000. E’ stato presidente del Comitato promotore e Organizzatore dei Campionati del Mondo di Nuoto Roma 2009 e consigliere delegato nel Comitato Organizzatore per i Mondiali 2010 di Pallavolo, dal 2008 è membro dell’Accademia Olimpica Nazionale Italiana.

Insieme al nuovo presidente è stata eletta anche la nuova Giunta Nazionale del CONI, di cui fanno parte sette dirigenti (Franco Chimenti con 49 voti, Luciano Buonfiglio 47, Giorgio Scarso 37, Paolo Barelli 35, Giancarlo Abete 33, Sergio Anesi 10, Fabio Pigozzi 10), due atleti (Alessandra Sensini con 36 voti e Fiona May 24), Valentina Turisini in rappresentanza dei tecnici, Fabio Sturani quale rappresentante dei comitati regionali e Guglielmo Talento per i delegati provinciali, e Massimo Achini per gli enti di promozione sportiva. Prima del voto si è ritirato Jury Chechi in quota dirigenti.