FISCHNALLERContinua a sventolare alto il tricolore dell’Italia nei Mondiali di snowboard. Dopo l’oro di Luca Matteotti nello snowboardcross, arriva quello di Roland Fischnaller, cercato e voluto con una grande condotta di gara che sin dalle qualificazioni lo ha visto assoluto protagonista. Il 35enne alpino di Funes ha eliminato il tedesco Baunmeister negli ottavi,  il campione olimpico Wild nei quarti, l’austriaco Marguc in semifinale e il russo Sobolov in finale per quella che è la sua prima medaglia più pregiata in carriera dopo un argento conseguito nel gigante di Stoneham 2013 e due bronzi in gigante a La Molina 2011 e in slalom a Stoneham 2013. Per l’Italia si tratta del quarto oro nella storia e del primo assoluto nello slalom parallelo, i precedenti parlano di un oro datato 1997, quando Thomas Prugger vinse il gigante a San Candido.    Per poco la squadra magistralmente diretta a Cesare Pisoni non è riuscita a piazzare un altro colpo da medaglia con Aaron March, sfortunato protagonista sino in semifinale, quando ha ceduto con l’onore delle armi a Sobolev e nella finalina ha conteso fino alla fine il bronzo a Marguc. Nei quarti aveva avuto la meglio per un niente di un Mirko Felicetti in grande crescita, mentre Christoph Mich si era fermato negli ottavi.
(fonte: fisi)