L’Atalanta fa un passo avanti decisivo nella corsa alla qualificazione in Europa League, espugnando il Vigorito di Benevento con un risultato che non ammette equivoci né discussioni. La squadra di Gasperini ha il merito di prendere subito le misure ai sanniti, impedendo loro di proporsi pericolosamente e guadagnando progressivamente campo fino a cogliere il vantaggio al 20’ con una bella azione corale finalizzata da una verticalizzazione in area di Petagna per Cristante che, davanti al portiere, appoggia lateralmente a Freuler al quale risulta facile appoggiare il pallone in rete. Nel prosieguo del primo tempo mantiene il controllo del match. Dopo l’intervallo Gasperini decide una doppia sostituzione inserendo Castagne e Barrow al posto rispettivamente di Mancini e Petagna. E il giovane talento del settore giovanile atalantino firma il suo primo gol in A, ricevendo palla da De Roon autore di un efficace interdizione su un avversario e piazzando il pallone nell’angolo a mezza altezza alla sinistra di Puggioni. A quel punto De Zerbi manda in campo Djuricic e Sagna che avvicendano Lombardi e Billong. Al 9’, su azione da corner, Atalanta a un passo dal terzo gol con Masiello che prova a cacciare in rete il pallone toccato di testa da Cristante, ma tocca male consentendo al portiere sannita di respingere. Al 20’ Freuler scatta verso l’area beneventano e viene steso da un difensore all’altezza della linea bianca. L’arbitro Ghersini prima assegna il calcio di punizione dal limite, poi riceve indicazioni dal Var e indica il dischetto del rigore. De Roon si incarica della trasformazione, ma una clamorosa scivolata sul terreno insidioso del Vigorito manda goffamente il pallone alle stelle. L’Atalanta si riscatta subito con Papu Gomez che salta tre avversari in area avversaria e piazza il pallone alle spalle di Puggioni. Al 41’ Berisha vola per deviare un calcio di punizione di Viola dal limite dell’area. Al 44’ Gomez lascia il campo per fare posto a Bastoni.

BENEVENTO-ATALANTA 0-3

Benevento (3-4-3): Puggioni 6 Djimsiti 5 Billong 5 (7’ st Sagna 5) Tosca 5 Venuti 5 Del Pinto 5 Viola 5 Lombardi 5 (7’ st Djuricic 5) Brignola 5 Parigini 5 (23’ st Iemmello 5) Diabate’ 5. A disposizione: Brignoli, Rutjens, Letizia, Cataldi, Coda, Gyamfi, Sandro, Volpicelli, Sparandeo. Allenatore: De Zerbi

Atalanta (3-4-1-2): Berisha 6.5 Mancini 6 (1’ st Castagne 6.5) Caldara 7 Masiello 7 Hateboer 6.5 De Roon 7 Freuler 6.5 Gosens 6.5 Cristante 7 Petagna 6.5 (1’ st Barrow 7) Gomez 7 (44’ st Bastoni sv). A disposizione: Gollini, Rossi, Bastoni, Haas, Kulusevski, Del Prato, Latte Lath, Cornelius. Allenatore: Gasperini

Arbitro: Ghersini 6 Assistenti: Manganelli-Crispo. IV uomo: Martinelli. Var: Doveri. A. Var: Di Vuolo

Marcatori: pt 20’ Freuler; st 4’ Barrow, 22’ Gomez

Ammoniti: Petagna, Mancini, Tosca, Brignola

Recupero: 0, 4