L’AlbinoLeffe passa a Fermo e consolida la posizione nella parte alta della classifica del girone B di serie C. Quattro punti separavano Fermana ed AlbinoLeffe all’alba di quest’incontro. Un gap che è aumentato a sette lunghezze dopo la grande prestazione collettiva che ha permesso agli ospiti di far propria l’intera posta in palio.I colpi battuti da Colombi, Sbaffo e Kouko permettono di raggiungere quota ventuno in classifica, agguantando così momentaneamente il Pordenone in terza posizione nell’attesa che si giochino i turni serali. La prima occasione del match porta la firma di Lupoli che al 5’, servito da Petrucci, gira di testa sul secondo palo, palla che esce per una questione di centimetri. Non ci mettono molto a replicare i seriani dato che sul capovolgimento di fronte Colombi, appostato a centro-area, “strozza” troppo la conclusione vanificando così il bell’assist di Gelli. E’ il preludio al vantaggio ospite: al 12’ infatti il numero trentadue si trova nuovamente a tu per tu con Valentini grazie ad un’invenzione di Sbaffo, ma a differenza del primo tentativo questa volta non sbaglia, mandando la sfera alle spalle del portiere. La Fermana si rivede verso metà tempo prima con una “spizzata” di Urbinati che per poco non libera Lupoli sul secondo palo e successivamente con una percussione di Misin che pecca però di altruismo al momento decisivo. Alla mezzora Kouko prova la soluzione dalla distanza, che risulta però troppo centrale per impensierire l’estremo difensore rivale. Cinque giri di lancette più tardi Gelli sfiora il raddoppio con un bell’assolo personale che fa trattenere il respiro ai tutti i tifosi gialloblu per poi di sfilare a lato. La ripresa si apre con gli ospiti ancora in avanti alla ricerca dello 0-2 che arriva dopo soltanto otto minuti di gioco grazie al marchigiano Sbaffo, che nella sua terra natia si fa trovare pronto ribadendo in rete una corta respinta di Valentini su un’insidiosa punizione di Gelli. Gli ospiti forti del doppio vantaggio si chiudono e provano a colpire con le ripartenze ed è proprio da una di queste situazioni che al 27’ Agnello arriva a concludere, mandando il pallone sull’esterno della rete. La partita diventa fisica e a soffrirne è lo spettacolo. I padroni di casa nel finale hanno un’occasione per accorciare le distanze con Sansovini che prova una girata pretenziosa, ma Coser blocca senza troppe difficoltà. Al fotofinish, mentre il tecnico Alvini predica ‘gestione’, Zaffagnini va in affondo e serve un assist al bacio per Kouko, abile ad anticipare il portiere sul primo palo e a decretare così il sesto successo in campionato, il secondo consecutivo in trasferta, per gli orobici.

FERMANA-ALBINOLEFFE 0-3

FERMANA: 1 Valentini, 4 Urbinati (17’ st 2 Mane), 5 Comotto (C), 7 Petrucci, 8 Misin, 9 Cremona, 13 Gasperi (5’ st 18 Maurizi), 15 Clemente, 21 Gennari (13’ st 24 Grieco), 29 Lupoli (1’ st 17 Sansovini), 30 Sperotto.

A disp.: 12 Ginestra, 3 Forò, 16 Acunzo, 19 Ciarmela, 20 Doninelli, 25 Da Silva, 26 Equizi, 28 Udoh King. All.: Destro

ALBINOLEFFE: 22 Coser, 3 Scrosta, 4 Gavazzi (C), 5 Zaffagnini, 7 Gonzi, 8 Agnello, 9 Kouko, 17 Giorgione (33’ pt 27 Di Ceglie), 18 Sbaffo (29’ st 11 Sibilli), 23 Gelli (29’ st 33 Zucchetti), 32 Colombi (17’ st 15 Nichetti).

A disp.: 12 Esposito, 2 Mondonico, 6 Gusu, 19 Ravasio, 20 Coppola. All.: Alvini.

Arbitro: Sig. Clerico Alessio sez. di Torino, coadiuvato dal sig.Moro e sig. Zeviani.

Marcatori: 12’ pt Colombi (A), 8’ st Sbaffo (A), 50’ st Kouko (A)

Ammoniti: Colombi, Di Ceglie (A), Comotto, Cremona (F)

Recupero: 2’+5’