Momentè 1 magLast but not least. Ultima uscita dell’AlbinoLeffe allo stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo, teatro delle nove stagioni tra i cadetti e delle successive tre in Lega Pro, dove sono stati maturati favole e sogni di gloria. E i seriani onorano l’obbligo di vincere per continuare a inseguire la salvezza approdando ai playout. Si decide tutto in casa del Pordenone, dove basterebbe pareggiare dopo la sconfitta rimediata dai neroverdi a Vicenza che permette all’AlbinoLeffe di risalire in penultima posizione di classifica con un punto di vantaggio. Le scelte di Mangone sono scontate per l’assetto difensivo, dove Ondei e Cortinovis giocano sugli esterni al posto degli squalificati Salvi e Anghileri con Moi e Allievi centrali. A centrocampo Gazo e Spinelli, mentre Bradaschia, Silva Reis e Corradi coprono la trequarti con Pesenti punta centrale e Momentè in panchina. Alla fine l’ingresso in campo del capocannoniere seriano si rivelerà ancora una volta decisivo per le sorti del match. Suo, infatti, il gol del successo dopo il disfa e rimedia del difensore mantovano Gonzi all’inizio di primo e secondo tempo. Mantova, già al sicuro, in campo con il 3-4-3. La partita si mette in discesa per i seriani, che passano in vantaggio dopo 5’ per effetto di un autogol. Cross di Bradaschia sfiorato di testa da Pesenti, il difensore mantovano Gonzi anticipa l’intervento del portiere e infila il pallone nella propria rete. La squadra di Mangone, conscia che gli ultimi 180 minuti della regula season sono decisivi per le sorti della stagione e per guadagnare il diritto a disputare i playout, continua a spingere mantenendo il baricentro alto.

Rare le sortite del Mantova. Al 13’ Offredi blocca senza difficoltà un rasoterra di Gyasi. Al 22’ il portiere mantovano Festa salva su azione da corner e colpo di testa di Silva Reis. Al 33’ azione personale di Pesenti che entra in area sulla destra e calcia rasoterra in diagonale sul palo del portiere che para. L’AlbinoLeffe riduce il numero di giri e gli effetti si notano subito. Due minuti dopo il Mantova sfiora il pareggio. Said dalla linea di fondo aggira la marcatura di Allievi e mette a centro area dove irrompe Gonzi che sfiora il palo. I virgiliani insistono e al 37’ Offredi è decisivo a impedire il pareggio, ribattendo un tiro ravvicinato di Todisco dopo una torre di Said. Il portiere seriano è costretto a capitolare al 5’ del secondo tempo quando Gonzi da 25 metri centra l’angolo all’incrocio dei pali, rimediando al proprio errore difensivo

Offredi ancora decisivo all’8’ quando Gyasi s’invola verso l’area seriana servendo Said che da due passi batte di prima intenzione vedendosi respingere il tiro. Al quarto d’ora Offredi para in due tempi una conclusione di Said da fuori area. Al 17’ l’AlbinoLeffe torna vivo con una sortita in area di Gazo che costringe Festa ad alzare la palla sopra la traversa. Su calcio dalla bandierina, colpo di testa di Moi, respinta di Festa e Silva Reis sbaglia clamorosamente il tap in. Mangone avvicenda Bradaschia con Momentè.

Un minuto dopo Offredi respinge un tiro di Boniperti e su capovolgimento di fronte Momentè saggia il suo destro mirando di un metro a lato della porta mantovana.

Mangone cambia ancora le carte inserendo Bentley al posto di Pesenti. Al 25’ Momentè scarica tutta la tensione accumulata in panchina impegnando con un rasoterra forte e teso Festa che ripara in angolo. Una manciata di secondi e Momentè corregge di testa in rete il pallone calciato dalla bandierina. Dopo la mezz’ora Maietti subentra a Cortinovis e al 36’ Momentè con una potenza conclusione dalla distanza sfiora la base del palo alla destra di Festa.

ALBINOLEFFE – MANTOVA 2-1

AlbinoLeffe (4-2-3-1): Offredi 7.5 Ondei 6 Moi 6 Allievi 5.5 Cortinovis 6.5 (32’ st Maietti 6) Gazo 6 Spinelli 6 Corradi 6 Silva Reis 5 Bradaschia 5.5 (18’ st Momentè 7) Pesenti 5.5 (23’ st Bentley 6) . A disposizione: Amadori, Pacifico, Calì, Nichetti. Allenatore: Mangone

Mantova (3-4-3): Festa 6.5 Gonzi 6 Pondaco 6 Blaze 6 Marchiori 6 (1’ st Siniscalchi 6) Todisco 6 Boniperti 5.5 Zammarini 6 Di Santantonio 5 (31’ st Creati 6) Said 6.5 Gyasi 5.5 (18’ st Sartore 5) A disposizione: Zima, Raggio Garibaldi, Beleck, Zanetti. Allenatore: Juric

Arbitro: Pagliardini di Arezzo 6

Marcatori: pt 5’ Gonzi (aut); st 5’ Gonzi, 25’ Momentè

Ammoniti: Blaze, Allievi, Todisco, Di Santantonio

Recupero: 0, 3